Da un abbraccio a... un crowdfunding per Nicosia

venerdì 12 agosto 2016

Nicosia abbraccia l'estate! Grazie a tutti.

foto di Elisabetta Rizzo

Un grande successo è stata la serata al Convento di Sant’Agostino a Nicosia, Calci (PI) di sabato 30 luglio. L’evento estivo, organizzato dall'associazione Nicosia nostra con il patrocinio del Comune di Calci, ha richiamato moltissime persone.

Iniziato con un pic-nic collettivo nell'oliveto del convento - accompagnato da panzanella e pesche col vino, e da birra e vino prodotti nel territorio - è poi proseguito con un concerto del “Nico Gori Jazz Trio”.
In una cornice di installazioni a tema agreste e proiezioni di video sul territorio calcesano e sulla giornata del 10 aprile - quando ci fu il grande abbraccio al convento - le persone hanno potuto godere delle note magicamente suonate da Nico Gori al sax e clarinetto, Matteo Anelli al contrabbasso e Bernardo Guerra alla batteria.

La festa - come detto da diverse persone colpite dalla serenità del luogo e dalla vita che, per una sera, hanno illuminato il convento - ha avuto il sapore delle semplici e buone cose d’un tempo: profumi d'estate, tavole imbandite sul prato, grano, fiori di campo, file di lampadine sospese, buona musica, sorrisi, cielo stellato.

In queste parole ci piace riconoscere l'obiettivo dell'associazione - “riannodare i fili della memoria che legano il convento al territorio” - e ringraziare tutte le persone che in questa notte di mezza estate hanno goduto della bellezza e della magia di Nicosia.

Con questo evento l’associazione ha rinnovato quello che ormai è il tradizionale appuntamento estivo; da adesso con la “eventuale ulteriore responsabilità legata alla progettazione dell’uso degli spazi che il Demanio potrebbe concedere in gestione al Comune di Calci, a seguito della richiesta effettuata dall’amministrazione comunale e sostenuta dalle associazioni del territorio calcesano tra le quali la stessa Nicosia nostra”, come ricordato da Sandro Bernardini, presidente dell’associazione.

giovedì 7 luglio 2016

"Nicosia abbraccia l'estate", 30 luglio 2016


La sera di sabato 30 luglio 2016 a Nicosia torna il consueto evento estivo, che quest'anno porterà il nome “Nicosia abbraccia l'estate”, per continuare - tutti insieme - ad abbracciare Nicosia e la sua bellezza.

Salendo a piedi al convento respireremo l'aria della festa, fatta di luci e profumi d'estate.

Dalle 19.00, per chi vuole, sarà possibile allestire un pic-nic, per gustare la bellezza del trovarsi insieme attorno a una tavola imbandita sul prato.
Portate quello che più vi piace: qui troverete un bell'oliveto ad accogliervi. E se volete anche panzanella, panini, birra fresca e pesche col vino.

Immersi in un'atmosfera campagnola fatta di grano, fiori di campo e file di lampadine sospese, potrete vedere o rivivere le emozioni e i ricordi del 10 aprile scorso, grazie ad installazioni e video sul grande abbraccio.

Dalle 21.00, sotto il cielo stellato, Nico Gori al sax e clarinetto, Matteo Anelli al contrabbasso e Bernardo Guerra alla batteria allieteranno con musica jazz questa serata estiva che unisce più piaceri e più bellezze, che invita alla leggerezza e al riannodare i fili della memoria che legano il convento al territorio.

Vi aspettiamo! Come sempre sarete i benvenuti.

Evento organizzato dall'associazione Nicosia nostra con il patrocinio del Comune di Calci.



martedì 14 giugno 2016

Pronto il video dell'abbraccio! Venite a vedervi!


Le oltre 1500 persone entusiaste e gioiose che hanno partecipato il 10 aprile scorso alla festa “Le camelie del chiostro. Abbracciamo Nicosia!” - giunta quest'anno alla sua decima edizione - e in particolar modo all'abbraccio, significano molto per Nicosia e per il territorio, per la bellezza, per l'arte e la cultura in generale.
Ci piace pensare che ognuna di loro si porti dentro il ricordo dei prati disseminati di corolle bianche e rosse, degli itinerari guidati, delle esposizioni e soprattutto del messaggio di amore e di cura verso Nicosia, come ha detto il sindaco di Calci sul finire della giornata del 10 aprile: “Quello di oggi è il successo di una Comunità con la C maiuscola. Una comunità che grazie alla passione, alle idee e alla forza dell'associazione Nicosia nostra ha riscoperto e riaffermato l'amore per un luogo tanto dimenticato quanto affascinante e pieno di potenzialità. Una comunità che ha risposto con forza all'appello per salvarlo. Una comunità che si è dimostrata capace di accogliere chi è venuto da fuori Calci a rilanciare il messaggio. Una comunità, anche quella che non ha potuto partecipare, che ha comunque retto una sorta di “invasione”. E infine, non certo per importanza, grazie a tutti voi che avete detto insieme a noi "NICOSIA TI VOGLIAMO BENE". È solo così, tutti insieme, che potremo attivare il percorso per salvarla davvero!”

E' vero, possiamo farcela solo insieme.
E quindi, per continuare insieme questo percorso, invitiamo tutti alla proiezione del video girato in occasione della festa, VENERDI' 24 GIUGNO ALLE ORE 21,15 AL TEATRO VALGRAZIOSA DI CALCI.
Vi aspettiamo!
Come sempre sarete i benvenuti.


lunedì 16 maggio 2016

Il convento di Nicosia per bellezza@governo.it

Buongiorno a tutti.
Tra non molto il video realizzato in occasione de "Le camelie del chiostro. Abbracciamo Nicosia!" sarà pronto.
Nel frattempo siamo qui a chiedere a chi vuole ancora una mano, o meglio una mail!

Per recuperare i luoghi culturali dimenticati il Governo mette a disposizione 150 milioni di euro. C'è tempo fino al 31 maggio affinchè chi vuole possa segnalare all'indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare.
Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse. Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016. 


NOI SEGNALIAMO IL CONVENTO DI SANT'AGOSTINO A NICOSIA DI CALCI (PISA).
E VOI?

venerdì 22 aprile 2016

Dopo la festa!

Un abbraccio pieno d'amore per Nicosia (foto di Sarah Antonini)

Quando si chiude il sipario, quando finisce una festa, quando si spengono le luci pare che tutto termini. Così anche domenica notte, quando Nicosia è tornata nello stato in cui si trova quasi tutto l'anno. Silenziosa, sola, deserta.
Nicosia si prepara per mesi alla festa primaverile, al momento magico in cui le due camelie - signore del chiostro - schiudono i loro fiori rosa e bianchi, esplodendo in tutta la loro meraviglia.
E' la natura che si risveglia, a Nicosia come in ogni luogo, in tutta la sua forza.
E ' la primavera che si annusa nell'aria, è la giornata di tiepido sole che ti invita a stare fuori, è il corpo che si toglie l'inverno di dosso. E' la luce che ti sveglia la mattina e che ti spinge a scendere dal letto e a spalancare la finestra.
La natura si prepara per mesi a questo momento, così come Nicosia.
Forse può dispiacere un po' vedere le centinaia e centinaia di persone che scendono la stretta strada tra gli olivi, che tornano alle loro case con una camelia in braccio, capire che la festa è finita e lasciare Nicosia nel silenzio.
Ma il sorriso dei volti, la gioia dei bambini, le risate e le chiacchiere, i passi che hanno calpestato Nicosia e dintorni, le emozioni che il grande abbraccio ha suscitato e molto altro ancora sono quello che rimangono nelle mura del convento. E nei cuori di chi ha vissuto questa magica giornata.

Le oltre 1500 persone entusiaste e gioiose che hanno partecipato alla festa e in particolar modo all'abbraccio significano molto per Nicosia e per il territorio, per la bellezza, per l'arte e la cultura in generale. Ci piace pensare che ognuna di loro si porti dentro il ricordo dei prati disseminati di corolle bianche e rosse, degli itinerari guidati, delle esposizioni e soprattutto del messaggio di amore e di cura verso Nicosia.
Condividiamo volentieri le parole che il sindaco di Calci ha detto a fine giornata: “Quello di oggi è il successo di una Comunità con la C maiuscola. Una comunità che grazie alla passione, alle idee e alla forza dell'associazione Nicosia nostra ha riscoperto e riaffermato l'amore per un luogo tanto dimenticato quanto affascinante e pieno di potenzialità. Una comunità che ha risposto con forza all'appello per salvarlo. Una comunità che si è dimostrata capace di accogliere chi è venuto da fuori Calci a rilanciare il messaggio. Una comunità, anche quella che non ha potuto partecipare, che ha comunque retto una sorta di “invasione”. Una comunità che ha offerto ai presenti uno spettacolo bellissimo realizzato da un altro dei tesori “di casa”, la Filarmonica Giuseppe Verdi. Una comunità che ha saputo per l'occasione aprire per se e per gli altri il portone della Certosa Monumentale di domenica pomeriggio. E infine, non certo per importanza, grazie a tutti voi che avete detto insieme a noi "NICOSIA TI VOGLIAMO BENE". È solo così, tutti insieme, che potremo attivare il percorso per salvarla davvero!”

E' vero, possiamo farcela solo insieme.
Quindi, con la felicità nel cuore, l'associazione Nicosia nostra desidera ringraziare tutti quegli enti, associazioni e persone (e sono veramente tante) che hanno collaborato in vario modo e con grande disponibilità ed entusiasmo alla riuscita della festa.
Grazie!


lunedì 4 aprile 2016

10 aprile 2016: come iscriversi all'abbraccio!

Mancano pochissimi giorni all'evento e i preparativi fervono!
Eccovi quindi alcune informazioni relative all'ABBRACCIO.

L'abbraccio si svolgerà intorno alle 16,00 intorno al convento di Nicosia. i partecipanti saranno guidati lungo un percorso che sarà indicato da un lungo nastro bianco disposto per terra e seguirà gli antichi possedimenti del complesso conventuale, costeggiando i resti delle mura, salendo verso il piccolo cimitero che sovrasta la chiesa e il convento, per passare di fronte al grande arco d’ingresso e scendere lungo gli oliveti di via di Nicosia.

Al fine di realizzare un video che fermi questo momento significativo, l’abbraccio sarà ripreso da droni e macchine fotografiche; al momento dell’iscrizione, quindi, ad ogni partecipante sarà chiesto di firmare una liberatoria. Ogni partecipante, a ricordo della giornata, riceverà in dono una piccola pubblicazione su Nicosia realizzata appositamente per ricordare l'evento.

Per partecipare, quindi, è necessario iscriversi e firmare la liberatoria per le riprese video e fotografiche.
Sarà allestito uno stand apposito e le iscrizioni si svolgeranno dalle ore 10 alle ore 14. Una postazione per le iscrizioni sarà anche alla Certosa prima delle ore 10 per raccogliere le iscrizioni di chi partecipa agli itinerari.
L’iscrizione avviene mediante compilazione di un modulo con liberatoria e ricevuta (è richiesto il contributo di 1 euro per sostenere le spese della manifestazione). Agli iscritti sarà consegnata una mappa con l’indicazione del percorso.

Siccome speriamo di essere davvero in tanti ad abbracciare Nicosia (occorrono 1000 persone), se vi volete avvantaggiare e ci volete aiutare nell'organizzazione potete scaricare e riempire il modulo "iscrizione", così da consegnarlo già compilato allo stand "iscrizioni" il 10 aprile.
Il modulo lo trovate qui e anche sulla pagina fb dell'associazione.

Grazie mille dell'aiuto e della partecipazione :-) 


giovedì 31 marzo 2016

10 aprile 2016: come arrivare a Nicosia

A proposito di come arrivare a Nicosia, visto che in tanti lo chiedono :-)

Il paese di Calci si trova alle pendici del Monte Pisano, a circa 10 km da Pisa.
In bus: consultare il sito della Compagnia Toscana Trasporti Pisa http://www.pisa.cttnord.it/Linee_e_Orari/Linee_Extraurbane/L/134
In auto: per chi proviene dall’autostrada A12 Genova-Livorno l’uscita consigliata è Pisa centro; per chi proviene dalla superstrada Fi-Pi-Li l’uscita consigliata è Navacchio.
Da Calci seguite le indicazioni per località Nicosia.
Arrivati in zona parcheggiate l’auto e godetevi, a piedi, gli spazi della festa. Passo dopo passo, parole, emozioni, sguardi e sorrisi vi accompagneranno lungo la breve salita di Nicosia fino ad arrivare al convento.
Sarà possibile parcheggiare l'auto nei dintorni di Nicosia fino a quando non saranno esaurite le aree a disposizione.
Dopo le ore 12,00 l'area evidenziata in giallo sarà interdetta al traffico in ingresso non residenziale fino alla fine della manifestazione.
Per tutta la giornata sarà possibile utilizzare il parcheggio dell’Eurospin alla Gabella (Calci): da qui sarà attivo un servizio di bus navetta gratuito per tutta la durata della manifestazione.
Nella cartina sotto il piano di accessibilità, a cura del Comune di Calci, con l'indicazione dei parcheggi e del percorso del bus navetta.
Un consiglio per chi abita nelle zone limitrofe ed è abile: bicicletta o salutare passeggiata :-)


Per maggiori informazioni:
associazione Nicosia nostra, via Dante 10 - 56011 Calci (Pisa)
tel 050937770 - 3483156206;
nicosianostra@gmail.com;
nicosianostra.blogspot.com;
pagina facebook: associazione Nicosia nostra.


martedì 9 febbraio 2016

"Le camelie del chiostro. Abbracciamo Nicosia!" 10 aprile 2016


Le camelie del chiostro”, evento che si svolge a Nicosia di Calci (Pisa) in primavera, in occasione della fioritura delle due secolari piante di camelia che crescono nel chiostro del convento, giunge quest'anno alla sua decima edizione.
Per festeggiare insieme questa ricorrenza, ma anche per dare un segno visibile dello stato in cui versa il complesso conventuale, l'associazione Nicosia nostra - organizzatrice dell'evento - promuove una giornata particolare.
Il 10 aprile prossimo, infatti, come da tradizione non mancheranno l'esposizione delle camelie del territorio, le visite guidate, il pic-nic nell'oliveto del convento, le installazioni, i video, un concerto conclusivo all'aperto.
Ma il momento culminante della giornata sarà un abbraccio, lungo circa un chilometro, che chi vorrà potrà formare intorno al perimetro del convento. Un abbraccio vero e proprio come segno di amore, di cura e di interesse collettivo, di coinvolgimento e di sensibilizzazione, per dire a voce alta “Nicosia, tu crolli, ma noi ti vogliamo bene”.
Per cui invitiamo chi ha partecipato alle feste degli anni passati, chi non è mai stato a Nicosia e chiunque abbia a cuore la bellezza, la storia e l'arte, a rendere possibile questo grande abbraccio collettivo.
Per aderire all'iniziativa e per maggiori informazioni potete scrivere a nicosianostra@gmail.com, seguirci sulla pagina facebook “associazione Nicosia nostra”, su nicosianostra.blogspot.it e attraverso altri comunicati stampa.
Vi aspettiamo. Come sempre sarete i benvenuti!





 
NICOSIA TU CROLLI, MA NOI TI VOGLIAMO BENE. ABBRACCIAMO NICOSIA!



Serviranno le braccia di 1000 persone, il 10 aprile prossimo, per formare un anello, come un grande abbraccio, che dovrà cingere il convento di Nicosia a Calci, in provincia di Pisa.


Negli anni ‘70 del ‘900 gli ultimi frati lasciarono il convento e da allora versa in stato di abbandono, preda di degrado e di atti vandalici. Dodici anni fa l’associazione Nicosia nostra è nata per prendersi cura di questo gioiello immerso nel verde dei monti calcesani e ripercorrerne la storia.


Con la festa Le camelie del chiostro ogni anno Nicosia Nostra ha ridato dignità e vita a un luogo destinato all’oblio. Questa volta - anche se come da tradizione non mancheranno l'esposizione delle camelie del territorio, gli itinerari guidati, il pic-nic nell'oliveto del convento, le installazioni, i video e un concerto all'aperto - sarà l’occasione per circondare il convento con un grande abbraccio, che sia simbolo di affetto, di amore, di tenerezza, ma anche di protezione, la cui forza sarà una partecipazione e condivisione collettiva per sensibilizzare e porre l’attenzione su uno dei tanti tesori dimenticati presenti in Italia.


Nel pomeriggio del 10 aprile, a partire dalle ore 16, accompagnate dai volontari dell’associazione, tutte le persone che vorranno partecipare saranno guidate a disporsi lungo un percorso di un chilometro.

Saranno necessarie circa mille persone che dovranno semplicemente prendersi per mano, come in un grande girotondo.

Il percorso, che sarà indicato da un lungo nastro bianco disposto per terra, seguirà gli antichi possedimenti del complesso monastico, costeggiando i resti delle mura, salendo verso il piccolo cimitero che sovrasta la chiesa e il convento, per passare di fronte al grande arco d’ingresso e scendere lungo gli oliveti di Via di Nicosia.

Dalla mattina e fino alle 14.00 sarà possibile iscriversi all’abbraccio, ricevere il programma della giornata e dettagliate istruzioni sull’abbraccio.


 

LE CAMELIE DEL CHIOSTRO. ABBRACCIAMO NICOSIA!” - PRONTO IL PROGRAMMA DELLA FESTA.

Il 10 aprile Nicosia aprirà le porte a chi vorrà festeggiare, con l’associazione Nicosia nostra, la decima edizione de Le camelie del chiostro.

La giornata sarà dedicata al grande abbraccio del convento, per il quale saranno necessarie circa 1000 persone. Oltre all’abbraccio non mancheranno iniziative ad arricchire il programma.
Dalla mattina, nella chiesa e ne lazzaretto del convento, saranno allestite proiezioni di video e la tradizionale esposizione di camelie recise del territorio calcesano.
Come ogni anno, nei giorni precedenti la festa, volontarie dell’associazione raccoglieranno fiori di camelia dai giardini privati di Calci e gli esemplari raccolti saranno poi catalogati ed esposti alla festa. Uno spazio sarà riservato anche ad alcuni campioni forniti dall’Orto Botanico dell'Università di Pisa.
I visitatori, salendo al convento, potranno ammirare un’installazione diffusa, Tra boschi e valli in fior, realizzata con 3000 camelie di carta fatte interamente a mano.
Ad aprire la manifestazione tre itinerari guidati, tutti con partenza dalla Certosa alle ore 10: Da Certosa a Nicosia, tra Montemagno e la via Erbosa a cura di Enzo Pietrini, Curiosità e bellezze naturalistiche da Certosa a Nicosia: le teste scolpite nella roccia a cura di Ferruccio Bertolini e Da Certosa a Nicosia, per le vie dei frati a cura di Elisa Renieri, mentre, alle ore 12 a Nicosia, l’associazione City Grand Tour offrirà un itinerario teatralizzato dal titolo Nicosia si racconta.
Tutti gli itinerari sono a ingresso libero senza prenotazione e si svolgeranno su strada e su sentiero, ma non prevedono tratti di particolare difficoltà.
Al termine degli itinerari sarà possibile pranzare al sacco nell’oliveto del convento.
Il momento culminante della festa avrà luogo nel pomeriggio, dalle ore 16, quando molte braccia si uniranno a formare una catena umana di circa un chilometro intorno al perimetro del convento, passando per prati e sentieri in mezzo agli olivi e lungo la strada.
Sarà il momento di Abbracciamo Nicosia!, un grande gesto collettivo di amore per il nostro patrimonio e un grido d’allarme sullo stato in cui versa il convento.
Per partecipare sarà necessario iscriversi, dalle 10 alle 14, allo stand “Iscrizioni” presente alla festa, a fronte del contributo simbolico di 1 euro. L’abbraccio sarà ripreso da un drone e al momento dell’iscrizione a ogni partecipante sarà chiesto di firmare una liberatoria. Come ricordo della giornata sarà consegnata una piccola pubblicazione su Nicosia.
Il 2016 non è un anno importante solo per l’associazione Nicosia nostra. Calci festeggia il 650° della fondazione della Certosa, e l’evento Le camelie del chiostro. Abbracciamo Nicosia! fa parte del ricco calendario che celebra la ricorrenza. Ecco perché la festa, che mantiene il suo centro a Nicosia, quest’anno inizia e si conclude alla Certosa, dove la musica della Filarmonica “G. Verdi”, alle 18, attenderà i visitatori al termine dell’abbraccio.
Vi aspettiamo, dunque, a Nicosia il 10 aprile.
Venite, salendo al convento a piedi e godete dei luoghi, dell'aria e della magia che questo luogo offre.
Sarà possibile parcheggiare l'auto nei dintorni di Nicosia fino ad esaurimento dei posti. Per tutta la giornata sarà possibile utilizzare il parcheggio dell’Eurospin alla Gabella (Calci): da qui sarà attivo un servizio di bus navetta gratuito per tutta la durata della manifestazione.

L’edizione 2016 de Le camelie del chiostro è realizzata con il patrocinio di Comune di Calci, Università di Pisa, Regione Toscana; con il contributo del Comune di Calci, di Acqua “Graziosa” e del panificio Valgraziosa e con la collaborazione di istituzioni e associazioni del territorio tra le quali: Comune di Calci, Orto Botanico e Museo di Storia Naturale - Università di Pisa, Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci, City Grand Tour, Unicoop Firenze Sezione Soci Cascina. 


PARCHEGGI.

Sarà possibile parcheggiare l'auto nei dintorni di Nicosia fino a quando non saranno esaurite le aree a disposizione.
Dopo le ore 12,00 l'area evidenziata in giallo sarà interdetta al traffico in ingresso non residenziale fino alla fine della manifestazione.
Per tutta la giornata sarà possibile utilizzare il parcheggio dell’Eurospin alla Gabella (Calci): da qui sarà attivo un servizio di bus navetta gratuito per tutta la durata della manifestazione.
Nella cartina sotto il piano di accessibilità, a cura del Comune di Calci, con l'indicazione dei parcheggi e del percorso del bus navetta.  
Confidiamo in chi abita nelle zone limitrofe ed è abile, di favorire una mobilità leggera: bicicletta o salutare passeggiata.