Da un abbraccio a... un crowdfunding per Nicosia

martedì 23 ottobre 2012

Importante contributo dell'Orto e del Museo botanico a "Le camelie del chiostro", edizione 2012

Volentieri pubblichiamo questo articolo, apparso sul giornale "Musei dell'Università di Pisa" lo scorso giugno, e approfittiamo per comunicare a tutti le date della prossima edizione de "Le camelie del chiostro": 6-7 aprile 2013. 
Vi aspettiamo. Come sempre, sarete i benvenuti.

 La camelia, da sempre simbolo di bellezza e di esotico, è stata ed è tuttoggi elemento essenziale in molti parchi di ville signorili, come pure in giardini di serene case coloniche sparse nella campagna e in chiostri e orti di conventi e monasteri.

Nei giorni 31 marzo e 1 aprile scorsi, presso il convento di Nicosia a Calci, si è svolta la manifestazione “Le camelie del chiostro”. Giunta alla sua sesta edizione, questa manifestazione - organizzata e promossa dall'associazione Nicosia nostra e patrocinata dal Comune di Calci, dalla Provincia di Pisa e dalla Regione Toscana - ha offerto alle centinaia di persone venute al convento un ricco e interessante programma, che ha ruotato, come sempre, intorno alle due secolari piante di camelia che vivono nel chiostro del convento, le quali si sono presentate nel loro magico splendore primaverile.
Come ogni anno è stata allestita l’esposizione di camelie coltivate nel territorio pisano. Anche l’Orto botanico dell’Università di Pisa ha contribuito, come sempre, all’arricchimento di questa mostra con la fornitura di rami fioriti delle specie e delle cultivar che crescono all’interno delle sue mura.
Museo e Orto botanico hanno partecipato anche con una mostra di 40 piante in vaso scelte dalla collezione “Piante selvatiche di uso alimentare”.
L’intera collezione, organizzata in collaborazione con l’Associazione per la Diffusione di Piante fra Amatori (A.di.P.A.) e visitabile presso l’Orto botanico tutto l’anno, è nata dalla consapevolezza che la Toscana è una terra ricca per eccellenza di antiche tradizioni, specialmente in campo agricolo. Nel corso dei secoli le popolazioni hanno sapientemente conservato le conoscenze sull’utilizzo delle piante spontanee nell’alimentazione, che costituiscono oggi un patrimonio culturale di grande valore.
Per spiegare e divulgare queste preziose conoscenze, a Nicosia è stato svolto anche il laboratorio “Le erbe spontanee: riconoscerle e usarle”, nel corso del quale esperti dell’Orto e dell’A.di.P.A. hanno illustrato le caratteristiche botaniche e alimentari delle erbe selvatiche.
Il programma ha proposto inoltre diversi altri laboratori per adulti - tutti tesi ad approfondire il forte legame che unisce il mondo dell’uomo e madre Natura - un laboratorio ludico-creativo per bambini, alcuni itinerari che dal convento si snodavano nei dintorni alla scoperta del territorio, la visita ad alcuni giardini di ville calcesane, passeggiate tra i borghi, l'osservazione del cielo con i telescopi, un concorso fotografico ed ancora giochi, musica popolare, merenda.
Infine, come ulteriore novità di questa edizione, è stato preparato un prezioso percorso di video e intallazioni sul tema “Testimonianze e ricordi di vita a Nicosia”, che ha dato l'opportunità di vedere e conoscere più da vicino come era vissuto il convento, tra racconti di guerra, quotidianità dei frati, riti e feste religiose, giochi e passatempi dei ragazzi del luogo.
Questo evento, come altri organizzati dall'associazione Nicosia nostra, si prefigge lo scopo di far conoscere, valorizzare e tutelare il complesso di Nicosia. E soprattutto di ristabilire quel legame storico, culturale e affettivo che esisteva un tempo tra il convento e gli abitanti della zona.
Fondazioni, enti pubblici e privati, associazioni, aziende e singoli cittadini hanno collaborato e collaborano tutt’oggi con l’associazione. Grazie anche al loro valido aiuto, nel corso degli anni sono state vissute insieme molte esperienze: opere di bonifica e pulizia, manifestazioni ludiche e culturali, ricerca di documenti e testimonianze, interventi di sensibilizzazione delle autorità civili e religiose, progettazione e realizzazione di materiali divulgativi come cd-rom, dvd e libri su Nicosia, spettacoli, concerti e molto altro.
Il convento, che da più di settecento anni domina la vallata sottostante, ha vissuto nel corso della sua lunga esistenza periodi di splendore e potere, alternati a fasi di decadenza e miseria. Per centinaia di anni moltitudini di religiosi hanno calpestato i suoi pavimenti, e le sue alte e luminose sale hanno risuonato degli echi delle loro preghiere. Abbandonato dagli ultimi frati intorno agli anni '70 del secolo scorso ad un lento destino di degrado, saccheggi, rovi ed oblio, cerca in questo modo di rinascere alla vita, tornando ad essere di nuovo protagonista del suo territorio.

mercoledì 10 ottobre 2012

Certi luoghi sono così... nelle parole di chi li ha vissuti. Ricordi e testimonianze su Nicosia


Venerdì 26 ottobre 2012, alle ore 18.00, presso la sala consiliare del Comune di Calci, l'associazione "Nicosia nostra", con il patrocinio del Comune di Calci, propone l'incontro dal titolo “Certi luoghi sono così... nelle parole di chi li ha vissuti. Ricordi e testimonianze su Nicosia”.

Aperto a tutti gli interessati, alle scuole, alle associazioni, all'intera cittadinanza, con questo incontro l'associazione Nicosia nostra desidera presentare i quattro video che ha realizzato al fine di conservare la memoria di questo luogo.
Desidera ringraziare chi ha voluto raccontare e condividere parole, ricordi, storie.
Desidera ricordare che il convento di Nicosia è un luogo che fino al passato recente ha avuto un ruolo fondamentale nella vita delle persone del paese. Che poi è la cosa più importante e il motivo principale che la spinge a prendersene cura.

La memoria è un bene prezioso che ogni comunità conserva, uno strumento per tramandare alle nuove generazioni il vissuto di luoghi, persone, tempi più o meno remoti. Una ricchezza da preservare.

I video, brevi ma di grande intensità, raccontano come era vissuta Nicosia al tempo dei frati: dalle feste e ricorrenze religiose agli anni della guerra, dai giochi e passatempi dei giovani alla quotidianità della vita nel convento.

Per maggiori informazioni: associazione Nicosia nostra, via Dante 10 - 56011 Calci (Pisa)
tel. 050937770 - 3483156206; pagina facebook: associazione nicosia nostra;
e-mail: nicosianostra@gmail.com

martedì 21 agosto 2012

Rettifica articolo “Luna park lontano, poca gente fra gli stand”

In relazione all’articolo pubblicato dal quotidiano “Il Tirreno” il giorno 10 Agosto 2012, dal titolo “Luna park lontano, poca gente fra gli stand”, in un passaggio di questo, dove vengono motivate delle critiche alla manifestazione, si legge la seguente citazione: ”… Nicosia con la coordinatrice Bruna Lupetti …” http://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2012/08/10/news/luna-park-lontano-poca-gente-fra-gli-stand-1.5529329.
Se nel suddetto estratto, il riferimento è all’associazione Nicosia nostra (da ora in poi identificata come “Associazione”), della quale la Signora Bruna Battaglini è vicepresidente, l’Associazione stessa intende precisare che:

  • l’Associazione non ha mai fatto una dichiarazione in merito al tema dell’articolo in oggetto;
  • alla Signora Bruna Battaglini, in qualità di vicepresidente dell’Associazione, non è mai stata chiesta in maniera esplicita un’intervista in merito al tema dell’articolo in oggetto, per cui non può aver espresso volontariamente una posizione dell’Associazione.

In merito all’articolo in questione l’Associazione non ha mai espresso giudizi sulla “Fiera di Sant'Ermolao” di Calci, giudizi che, se richiesti, verranno condivisi nelle sedi opportune.
Per cui, in merito all’articolo in questione, l’Associazione ha chiesto al giornale una rettifica all’articolo suddetto.
Questa precisazione viene fatta proprio per tutelare l’indipendenza dell’Associazione e per evitare che le vengano attribuite affermazioni errate o inesistenti.

lunedì 9 luglio 2012

Jazz, lucciole e stelle a Nicosia

L'associazione "Nicosia nostra" propone anche quest'anno, come di consueto, l'ormai tradizionale evento estivo.
Il 22 luglio, dalle ore 21.00, il convento di Nicosia, solitamente chiuso, si apre per diventare teatro di musica, emozioni, luci, stupori.
La serata, dal titolo "Jazz, lucciole e stelle a Nicosia", prevede il concerto del gruppo Evans Remembered Trio (formato da Max Soggiu ai sassofoni, Piero Frassi all'hammond e Piero Borri alla batteria) e l'osservazione del cielo con i telescopi.
Inoltre degustazioni, piccole sorprese, atmosfere e installazioni visive e luminose appositamente preparate per la serata, per gustare ancora una volta, sotto il cielo stellato, la magia di questo luogo abbandonato.
L'iniziativa, inserita in "Aspettando la fiera" e ad ingresso gratuito, è stata organizzata in collaborazione con l'associazione "Spirito jazz" e l'associazione "Astrofili Alta Valdera", con il patrocinio e il contributo del Comune di Calci e il patrocinio della Provincia di Pisa.
Per maggiori informazioni: associazione Nicosia nostra, via Dante 10 - 56011 Calci (Pisa)
tel. 050937770 - 3483156206;
e-mail nicosianostra@gmail.com;



venerdì 29 giugno 2012

Fotoconcorso 2012: le immagini selezionate!

In scandaloso e colpevolissimo ritardo pubblico le 17 immagini che hanno raggiunto la selezione finale.
In ordine alfabetico:



Alessandro Firmalli



Antonella Mannucci



Bruno Marinari



Bruno Marinari



Bruno Marinari



Chiara Falsini



Gabriele Cei



Giovanni Morbidelli



Giovanni Morbidelli



Giovanni Morbidelli



Graziano Bagnolesi



Maurizio Gennai



Patrizia Franchini



Rocco Pulizzi



Rolando Mannucci



Stefano Menichini



Michele Bartalini





giovedì 31 maggio 2012

Concorso fotografico "Le camelie del Chiostro" - I Vincitori!

Un saluto a tutti!
Ierisera la giuria si è riunita ed ha deliberato.
Verso le 19 i signori giurati si sono ritrovati nella sede dell'associazione, nonchè dimora del sottoscritto, e si sono ritirati in ascetico raccoglimento per tre ore prima della valutazione, completamente isolati dalle influenze del mondo esterno.
Una frugale cena ha accompagnato la meditazione: pappardelle al ragù di cinghiale, crostini con salsa di fegatini, melanzane, carciofini e pomodorini sott'olio, vino (rosso) in quantità adeguata e acqua (molto poca).
Come dessert della crema alla vaniglia (con la vaniglia vera, quella in baccello), accompagnata da crema di limoncello (artigianale).
A seguire degustazione di Verdea.

La giuria era così composta:

Presidente: Roberto "Bob" Evangelisti. Non credo abbia bisogno di essere presentato. Chiunque pratica la fotografia a Pisa e dintorni sa chi è;

Poi: Carlo Delli, altrimenti noto come il Maestro Universale di Arte Fotografica. Mi raccomando, "M" e "U" maiuscole, sennò si arrabbia e quando gli capitate sotto ai ferri si vendica;

a seguire: Sandro Bernardini, stimatissimo ed onoratissimo Presidente della nostra Venerabile Associazione;

Silvia Battaglini, segretaria dell'Associazione e responsabile della sezione Grafica, Immagine, e Comunicazione della stessa.

Infine, visto che le giurie debbono essere in numero dispari, è stato ammesso a valutare la vostra produzione anche il sottoscritto.

Il giudizio è stato arduo, e solo grazie all'ascetica pratica meditativa cui ci siamo sottoposti siamo potuti arrivare ad un verdetto unanime.
20 immagini hanno superato le durissime prove di selezione, e di queste 3 sono state ritenute meritevoli di esser premiate. Come lo scorso anno, abbiamo preferito non stilare graduatorie. Tre vincitori, tre premi. Punto.
Quindi, in ordine alfabetico, ho il piacere di presentarvi le opere vincitrici:

Angelo Giusto, "Benvenuti"



































Graziana Maggi, "Finestra"



































Rolando Mannucci, senza titolo




 
Onore e Gloria ai vincitori! 
Gloria e basta ai selezionati, che verranno pubblicati su questo sito Lunedì prossimo. 
A tutti gli altri, vi aspettiamo l'anno prossimo! Grazie a tutti di aver partecipato con tanto sussiego!

I vincitori verranno contattati in privato tramite email e saranno loro fornite tutte le istruzioni per ritirare il succulento e poco dietetico premio.

Un saluto a tutti!!

Stefano_p






lunedì 16 aprile 2012

E ora un po' di gloria...

Per partecipare tutti insieme della bellezza dei commenti che avete lasciato nei giorni di festa e che continuano ad arrivare... e per ringraziarvi dell'affetto dimostrato, ecco alcuni dei vostri pensieri:
Bellissimo pomeriggio tra le camelie... Grazie!
Grazie per la bella giornata che ci avete regalato ;-)
Grazie per l'emozione che ci avete permesso di vivere e le splendide esperienze condivise... questo è veramente credere in qualcosa e coltivare passioni: si respirava in ogni angolo di quel meraviglioso complesso architettonico, attraverso il verde dell'oliveto e i muri scrostati che parlavano di storie passate ma anche di voglia di futuro. E il futuro siete voi con quell'amore, quell'attenzione, quella delicata ed elegante leggerezza che avete messo nell'attenzione ai particolari ed agli arredi. Essendo assaggiatrice di olio ed associata ASCOE (Pisa), sono venuta spesso a Calci in occasione di manifestazioni riguardanti la promozione dell'extravergine di oliva, ma non pensavo che, a parte la Certosa, potesse esserci una tale tesoro nascosto. Bisogna dargli visibilità e farlo conoscere. BRAVISSIMI!!! 
Grazie a voi, al vostro impegno per renderci partecipi di questa splendida iniziativa. Molto bella anche l'escursione "dalla steppa alla foresta", un grazie particolare ad Adolfo Cappelli che ci ha accompagnato. A presto!
Grazie e complimenti per la manifestazione. Alla camelia che ho comprato si sono aperti i boccioli ed è meravigliosa. 
Come sempre avete valorizzato Nicosia! Grazie per quello che avete fatto e per quello che farete! Grazie davvero e complimenti!
Deve essere stata una festa veramente speciale, a vedere foto e commenti!
Mi vengono in mente le sagre di secoli fa, quando la gente da paesi lontani si incontrava una volta all'anno per scambi e socializzare, fare festa :D... mi dispiace molto non avere potuto partecipare... 
Complimenti a tutto il comitato per la riuscita della festa.
Grazie per consentire a molti di noi di immaginarsi ancora in mezzo a quella festa.
Vi ringrazio perchè siete stati tutti eccezionali e perchè mantenete alta l'attenzione su un bellissimo monumento che senza di voi sarebbe già stato condannato all'oblio.
Splendida festa, ma la cosa più bella per me è stato rivedere Nicosia viva.
In realtà siamo tutti noi che vi ringraziamo per darci la possibilità di rivedere restituita (almeno una volta l'anno), la dignità che Nicosia si merita. 
Io e mio marito abbiamo visitato sabato scorso la manifestazione "Le camelie del chiostro"; ci è piaciuta molto, abbiamo partecipato anche alla passeggiata lungo le mura del convento.
Grazie a tutti voi per le due splendide giornate!
Grazie mille! Complimenti per la manifestazione.
 
 
 
 

venerdì 6 aprile 2012

Le immagini della festa!
























Sono finalmente on-line le immagini della festa!
E' possibile visionarle sia come galleria classica che come slideshow.
Qui sotto i due links:

GALLERIA

SLIDESHOW

Ricordo inoltre a tutti il concorso fotografico ed i suoi succulenti premi!
Partecipate numerosi!

lunedì 2 aprile 2012

Dopo la festa

Quando si chiude il sipario, quando finisce una festa, quando si spengono le luci pare che tutto termini.
Così anche stanotte, quando Nicosia è tornata nello stato in cui si trova quasi tutto l'anno. Silenziosa, sola, deserta.
Nicosia si prepara per mesi alla festa primaverile, al momento magico in cui le due camelie - signore del chiostro - schiudono i loro fiori rosa e bianchi, esplodendo in tutta la loro meraviglia.
E' la natura che si risveglia, a Nicosia come in ogni luogo, in tutta la sua forza.
E ' la primavera che si annusa nell'aria, è la giornata di tiepido sole che ti invita a stare fuori, è il corpo che si toglie l'inverno di dosso. E' la luce che ti sveglia la mattina e che ti spinge a scendere dal letto e a spalancare la finestra.
La natura si prepara per mesi a questo momento, così come Nicosia.
Forse può dispiacere un po' vedere le centinaia di persone che scendono la stretta strada tra gli olivi,  che tornano alle loro case con una camelia in braccio, capire che la festa è finita, chiudere il cancello del chiostro e lasciare le due camelie nel silenzio.
Ma il sorriso dei volti, la gioia dei bambini, le risate e le chiacchiere fatte sorseggiando un buon bicchiere di vino, i passi che hanno calpestato il sagrato e i dintorni, le danze e le musiche, i giochi, le emozioni e molto altro  ancora sono quello che rimangono nelle mura del convento. E nei cuori di chi ha vissuto queste due magiche giornate...

Un grazie di cuore a tutte quelle persone (e sono veramente tante) che hanno collaborato in vario modo e con grande disponibilità ed entusiasmo alla riuscita della festa.


martedì 27 marzo 2012

Emozioni, sensazioni, piaceri...

Gran fermento a pochissimi giorni dalla festa...
Tra gioie, problemi, fatiche e soddisfazioni ecco un pezzetto di festa da condividere volentieri con tutti voi. Perchè insieme è più bello.
Durante le giornate di sabato e domenica prossimi ci saranno molte iniziative e molti eventi, tutti piacevoli e interessanti: dai laboratori alle passeggiate, dai giochi alla musica, dal concorso fotografico alle esposizioni, dai racconti al pane, olio e sale.
Oggi voglio illuminarvi su un paio di eventi nuovi che, grazie alla preziosissima collaborazione di due associazioni, ci hanno aiutato ad allargare i tempi e gli spazi della festa.
Sabato sera, con il buio della notte e con la speranza di un cielo limpido, l'associazione Astrofili Alta Valdera ci condurrà in un viaggio alla scoperta delle stelle. I bambini, ma anche gli adulti, saranno invitati ad osservare il cielo con i telescopi ed a scoprire l'universo sopra di noi.
Domenica mattina l'associazione Le storie di City Grand Tour ci porterà per mano attraverso un gomitolo di storie legate al convento e ai giardini. Un itinerario teatrale ricco di fascino dentro e fuori il convento di Nicosia.
Vi aspettiamo. Come sempre, sarete i benvenuti!

lunedì 19 marzo 2012

Secondo concorso fotografico "Le camelie del chiostro"




A grandi passi ci stiamo avvicinando a godere insieme della fioritura delle due camelie secolari che vivono nel chiostro.
Insieme alle altre molte iniziative che compongono il programma di quest'anno ci fa piacere sottolineare il concorso fotografico, giunto alla sua seconda edizione. 
E', secondo noi, una bella occasione per immortalare ogni momento della festa, attraverso dettagli, situazioni, luoghi, impressioni, che ogni occhio può vedere e scoprire.
Bravi fotografi, dilettanti in erba, appassionati, amatori o semplici amanti dello scatto Nicosia vi aspetta in queste due giornate ad essa dedicate. Vi apre i suoi spazi, vi si offre nella sua semplice bellezza conventuale, si colora e si veste a festa per allietare tutti, grandi e piccini. 
E infine, come in ogni buona occasione, i tre migliori scatti saranno premiati con ricchi (e grassi!!!) premi, offerti dalla ditta FBM.
Vi aspettiamo. Come sempre, sarete i benvenuti!


Regolamento

Art.1 - Possono partecipare al concorso tutte le persone ad esclusione dei componenti del consiglio direttivo dell'associazione Nicosia Nostra e i loro parenti di primo grado.
Art.2 - Il concorso “Le Camelie del Chiostro, VI edizione” ha per soggetto il convento di Nicosia e i suoi dintorni;
le fotografie dovranno essere scattate nei giorni 31 marzo-1 aprile 2012, durante lo svolgimento della manifestazione “Le camelie del chiostro”, edizione 2012.
Art.3 - Il concorso è gratuito.
Art.4 - Le foto inviate devono rispettare tassativamente le seguenti linee guida:
• formato digitale jpg;
• dimensioni: lato minore più grande di 1000 pixel e peso non superiore a 3 Mb;
• non devono contenere firme, cornici o altri elementi estranei all’immagine;
• il nome del file deve essere composto da nome e cognome dell’autore e numero di foto (es. mariorossi01.jpg).
 
Immagini non conformi alle suddette linee guida non saranno prese in considerazione.
Art.5 - I files delle fotografie devono essere inviati via mail entro il 15 Aprile 2012, a nicosianostra@gmail.com.
Ogni partecipante deve avere un proprio indirizzo mail.
Nella mail di invio devono essere indicati: il nome e cognome del partecipante, l'oggetto “Concorso fotografico Le camelie del chiostro, VI edizione”, il titolo delle opere e la liberatoria all’utilizzo delle immagini. In caso di partecipante minorenne, la liberatoria e il consenso alla partecipazione dovrà essere firmato da un genitore o un tutore. La liberatoria va inviata firmata via mail insieme alle fotografie.
Art.6 - Ogni partecipante al concorso può inviare un massimo di cinque fotografie, sia in bianco/nero che a colori.
Art.7 - Il partecipante, inviando le immagini, dichiara implicitamente di esserne autore e di detenerne tutti i diritti.
Art.8 - Le fotografie presentate saranno vagliate e selezionate da una apposita giuria, le cui decisioni sono insindacabili. Saranno premiate le tre fotografie migliori.
L'esito del concorso sarà pubblicato sul sito dell'associazione Nicosia Nostra e comunicato ai partecipanti via
e-mail entro il 31 Maggio 2011.
Art.9 - I files non verranno in alcun caso restituiti e resteranno a disposizione dell’associazione Nicosia Nostra che potrà utilizzarli per scopi istituzionali e promozionali.
Art.10 - Le migliori fotografie presentate saranno pubblicate su un’apposita pagina del sito dell'associazione Nicosia Nostra.
Art.11 - I premi non ritirati entro il 30 giugno rimarranno di proprietà dell’associazione.
Art.12 - Tutti i dati personali saranno trattati ai sensi della Lg. 196/2003.

Il modulo per la liberatoria è disponibile per il download al seguente link:
MODULO LIBERATORIA

martedì 21 febbraio 2012

Semplicemente... a casa!

Ogni casa, ogni luogo ha un odore tutto suo, un carattere unico, un'immagine propria... emana l'essenza delle persone che ci vivono.
Nicosia è questo. Nicosia è un luogo dove è possibile sentirsi a casa.
E questo blog desidera trasmettere gli odori di Nicosia, i profumi, i colori, l'atmosfera. La sua essenza più vera.
Oltre che, ovviamente, informare sulle attività, sui progetti, sui sogni che in questo luogo e per questo luogo vengono fatti.
Il blog ha sostituito il precedente sito, che ringraziamo affettuosamente per essere stato con noi tutti questi anni. Ci auguriamo che possa essere uno strumento piacevole e uno spazio dove condividere pensieri, esperienze, sorrisi, commenti e molto altro.
Vi invitiamo a seguirci e a stare con noi nel modo che preferite.
Semplicemente come... a casa.